Smagliature: cosa sono e come agire

Le smagliature sono uno tra gli inestetismi più temuti dall’essere umano. Si tratta di alterazioni atrofiche proprie della pelle dovute a cambiamenti improvvisi di alcune regioni corporee, molto comuni nei soggetti che ingrassano e dimagriscono, e tipiche delle fasi in cui il corpo subisce trasformazioni, come l’adolescenza o la gravidanza.
Interessano principalmente le donne ( circa l’80% fino ad arrivare al 90% durante la gravidanza) ma sono ricorrenti anche nei soggetti maschili ( circa il 30% ).
Si presentano come strie parallele che vanno a formare delle ‘cicatrici’ dal colore biancastro (più chiaro rispetto alla pelle) che variano per estensione e profondità.

Ma come si formano le smagliature?

Numerose possono essere le cause, dai fattori ormonali, a quelli genetici fino ad arrivare a diete non propriamente corrette. Tutte queste motivazioni possono comportare una perdità di elasticità dei tessuti.
Pelli spesse e ricche di fibre saranno meno soggette alla presenza di smagliature.

Come si combattono le smagliature?

Il metodo migliore per combattere le smagliature è senza alcuna ombra di dubbio la prevenzione perchè, una volta formate, è un’impresa molto ardua eliminarle.
Il controllo del proprio peso corporeo, un’alimentazione corretta e regolare, la lontanza da vizi quali il fumo ma soprattutto l’idratazione della propria pelle sono le azioni chiave per una corretta prevenzione.

Olio di mandorla in gravidanza

Ne esistono tanti e taome abbiamo già detto, la gravidanza è una delle principali cause della comparsa delle smagliature nel corpo delle donne. L’olio di mandorle dolci è uno degli oli vegetali più usato per quanto riguarda l’efficacia duarante il periodo della gravidanza grazie alle sue proprietà idratanti, elasticizzanti e nutrienti duvute alla ricchezza di trigliceridi. E’ infatti consigliato applicare tale olio almeno una volta al giorno sulle regioni più soggette alla comparsa di smagliature come l’addome, i glutei e le cosce. Basta versare una piccola dose sul palmo della mano, riscaldarlo mediante lo sfregamento delle mani e applicarlo sulla pelle massaggiandola con piccoli movimenti circolari e delicati fino al completo assorbimento. E’ buon uso rimuovere con un panno leggermente umido il prodotto in caso di uso eccessivo.

L’olio di mandorla è in grado di generare benessere su ogni tipologia di pelle, complice la presenza al suo interno delle vitamine B ed E che sono sinonimo di salute per la nostra superficie cutanea. Inoltre la presenza di acidi grassi, proteine e sali minerali garantiscono una perfetta conservazione della tonicità della nostra epidermide.
E’ molto importante che l’olio di mandorla sia pressato a freddo, per far si che le sue proprietà derivate dal frutto dal quale viene estratto si conservino a pieno.

Condividi questo post
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Altri consigli ed informazioni che potrebbero interessarti​